giovedì, novembre 23, 2017
Home > Segnalazioni > Notizie > Fenomenologia e animalità II — di Redazione

Fenomenologia e animalità II — di Redazione

Animal studies è una rivista trimestrale peer–review che affronta da un punto di vista filosofico problemi di tipo etico, politico, scientifico e culturale legati al nostro complesso rapporto con la natura, con particolare attenzione alla questione del rapporto con gli animali non-umani.
Oltre ad articoli di approfondimento e interviste ai protagonisti dei dibattiti nazionali e internazionali su tali tematiche, la rivista presenta al lettore un’aggiornata documentazione sull’argomento (libri, convegni, film ecc.) in un’apposita rubrica di recensioni, utile strumento di orientamento.
La rivista si pone infine come luogo ideale di dibattito, offrendo ampio spazio ad interventi che discutono e problematizzano le tesi ed i contenuti pubblicati, in un’apposita sezione dedicata al confronto tra gli autori e tra autori e lettori. Animal studies intende così proporre al lettore un panorama aggiornato e ampio delle diverse posizioni teoriche nella convinzione che solo la spassionata ricerca della verità possa condurre a soluzioni praticabili dei problemi posti e contribuire ad un reale avanzamento morale e civile della società contemporanea.

 

Il terzo numero della programmazione del 2017, Fenomenologia e animalità II, è stato appena pubblicato. Il fascicolo è dedicato al rapporto tra fenomenologia e animalità, ricerca avviata nel 2016 con il numero 16

Dalla quarta di copertina:

«Si arricchisce di nuovi sviluppi la riflessione che abbiamo avviato nel numero 16/2016 e si conclude, con queste pagine, la nostra inchiesta sui rapporti tra fenomenologia e animalità. Anche nel numero che qui presentiamo, la fenomenologia resta lo sfondo privilegiato, ma in un senso più esteso e con un respiro più ampio. Voci centrali e autorevoli nel panorama fenomenologico contemporaneo, come quelle di Renaud Barbaras e di Ted Toadvine, si alternano a grandi studiosi di confine e del confine, quali Roberto Marchesini, Matthew Calarco e Jean-Christophe Bailly, le cui riflessioni, e contaminazioni, creano incroci inediti tra filosofia, etica, etologia e persino letteratura. Accanto alla fenomenologia, intesa in queste pagine nel suo significato più originario e fecondo, resta la domanda sulla specificità dell’animale, degli animali. Sono ancora loro, nella loro pluralità, i protagonisti dei contributi che andiamo a presentare».

 

Indice del testo: 

  • Editoriale

Luca Vanzago, Lucia Zaietta

  • Prendersi cura del mondo. L’ecologia dell’essere in-relazione

Roberto Marchesini

  • Guardando dal di dentro, pensando dal di fuori

Matthew Calarco

  • Biodiversità e diacritica della vita

Ted Toadvine

  • Esodo ed esilio

Renaud Barbaras

  • Le versant animal

Jean-Christophe Bailly

 

 

 

Per informazioni su come abbonarsi alla rivista Animal studies, scrivi ad animalstudiesrivista@gmail.com

Laura De Grazia
Laura De Grazia

Laura De Grazia, membro della redazione del Centro Studi che si occupa di aggiornare i contenuti del sito.

http://www.filosofiapostumanista.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *